banner-legapro

IN PRESTITO DAL SÜDTIROL ARRIVA IL DIFENSORE FEDERICO DAVI. CLASSE 2002, RAFFORZERÀ IL MURO GIALLOCELESTE.

Federico Davi, per la stagione 22-23, è ufficialmente un giocatore dell’Arzignano Valchiampo. Classe 2002, il terzino destro arriva in prestito dal club FC Südtirol che ne detiene la proprietà.

Davi con il Ds Mattia Serafini

Federico Davi. «Sono molto contento di indossare la maglia dell’Arzignano Valchiampo. È un bel passo per me e per il mio sogno. Sono felicissimo».

Originario di Bolzano, dopo i primi inizi il difensore milita nel settore giovanile del Südtirol crescendo con questi colori fino alla Beretti. L’esordio in Prima Squadra arriva con la Virtus Bolzano, in Serie D, nella stagione 20-21. L’anno seguente passa al Levico sempre nella massima Serie Dilettantistica.

«Ho iniziato a 8 anni nella squadra dove allenava mio papà. Qui giocava anche mio fratello. Dopo tre anni, sono passato alle giovanili del Südtirol. Ho indossato questa maglia per otto anni fino alla Beretti. In seguito, il passaggio in Prima Squadra alla Virtus Bolzano in Serie D. Ho giocato un buon campionato trasferendomi al Levico nella stagione 21-22».

Quella per lo sport è una passione ereditata dalla famiglia. La madre ha giocato il basket ad alti livelli, raggiungendo la Serie A. Il padre si è dedicato al calcio. Seguendo l’esempio del papà e del fratello (Simone Davi, classe ’99, attualmente difensore del Südtirol in Serie B), anche Federico sceglie il calcio. Dopo le esperienze nelle giovanili, si mette in luce in Serie D collezionando, tra Campionato e Coppa di categoria, 63 presenze e 2 reti.

«Spero di riuscire a dare il massimo per questa squadra, facendo il massimo per tutti. Sono un ragazzo semplice, ambisco a fare bene per me e per il gruppo. Il calcio per me è tutto, fin da piccolo giocavo con mio papà in giardino. Fa parte di me e non riuscirei a farne a meno. Anche mio fratello ha militato tre anni in Serie C e adesso farà il salto in B: ho sempre avuto il suo esempio».

In Gialloceleste ha scelto di vestire la maglia numero 23.

Grazie Federico!
Benvenuto nella Famiglia dell’Arzignano Valchiampo.

Altri articoli