banner-legapro

SETTORE GIOVANILE. NOVITÀ PER U15 E U14: ALLA GUIDA DELLA PROSSIMA STAGIONE ARRIVANO MISTER PIAZZA E MISTER SCARANI.

La stagione 22-23 della nostra Under 15 vede arrivare in panchina l’Allenatore Mirko Piazza. Accanto a lui, Alberto Verza nel ruolo di Collaboratore Tecnico.

Mirko Piazza. «Alberto Verza, Vice Allenatore, è un ragazzo giovane che ha giocato nel settore giovanile dell’Arzignano e attualmente frequenta la facoltà di Scienze Motorie. Ho sempre ammirato tanto le sue capacità tecniche quanto la personalità e la lealtà. Sono certo che porteremo un valore aggiunto alla squadra, trasmettendo i nostri valori e il nostro entusiasmo.

L’obiettivo è quello di giocare un calcio propositivo attraverso organizzazione, personalità e fantasia, concentrandoci molto sulla prestazione e cercando di raggiungere i migliori risultati possibili. Con allenamenti utili alla crescita evolutiva, formeremo i nostri giovani in un ambiente che non giudica ma insegna.

Abito ad Arzignano da oltre vent’anni, non vedo l’ora di trasmettere ai ragazzi la mia esperienza e lo spirito di squadra. Con entusiasmo inizio questa stagione calcistica».

Novità anche per la formazione Under 14. Alla guida della squadra ci sarà Mister Filippo Scarani, nuovo arrivo in Gialloceleste. Il Collaboratore Tecnico sarà Romeo Deganello, già Vice Allenatore lo scorso anno del gruppo 2008.

Filippo Scarani. «La stagione sarà importante per i ragazzi perché sarà la prima dell’attività agonistica, quindi con qualche differenza rispetto allo scorso anno: campo a 11, convocazioni, arbitro, non obbligatorietà di far giocare tutti e qualche regola nuova. Inoltre, la qualità degli avversari sarà totalmente diversa.

La squadra avrà qualche nuovo innesto. Per questo il primo periodo servirà sicuramente per conoscerci, cercare di avere delle idee comuni in campo e fuori e cominciare con grande entusiasmo. Il nostro obiettivo sarà quello di far crescere i ragazzi singolarmente secondo le loro necessità all’interno del gruppo squadra e di tutte quelle dinamiche collettive esistenti».

Altri articoli