Serie D

LUIGI SARLI È UN NUOVO GIOCATORE DELL’ARZIGNANO VALCHIAMPO. LA MEZZALA SI UNISCE ALLA FAMIGLIA GIALLOCELESTE.

Luigi Sarli è un nuovo giocatore dell’Arzignano Valchiampo. Classe Duemila e originario di Taranto, la mezzala arriva dall’AC Renate (Serie C), dove ha militato prima del suo arrivo in Gialloceleste, segnando la sua prima rete nei Professionisti. In carriera conta importanti esperienze, tra cui due anni nelle giovanili della Fiorentina. Ha esordito in Serie C a 17 anni con i colori della Reggiana. Indosserà la maglia numero 27.

La passione per il calcio e i primi passi. La storia di Luigi Sarli. «Ho dato i primi calci al pallone a 3 anni in una scuola calcio a Taranto. Giocavo in un campetto vicino a casa, mi vide l’allenatore e disse a mio padre di portarmi il giorno dopo ad allenamento. Da qui è iniziato tutto. Sono nato con un pallone in mano: già ad un anno tiravo calci. Ho girato varie scuole calcio del mio paese, tra queste la Nuova Taras. Ho partecipato a molti tornei internazionali importanti con squadre come Espanyol, Bayer Leverkusen. Ci siamo confrontati con varie società di livello. Ho fatto poi un provino per la Fiorentina. Mi hanno chiamato, sono andato a Firenze e a 14 anni mi sono trasferito».

Dalla Fiorentina, il nuovo percorso di Sarli con l’esordio in Serie C a 17 anni. «A Firenze trascorro due anni, Giovanissimi Nazionali e Allievi Lega Pro. Poi decidono di mandarmi in prestito. Ma faccio rescindere. Successivamente inizio un nuovo percorso con la Reggiana dove mi sono tolte parecchie soddisfazioni come l’esordio in Serie C a 17 anni. Dopo il fallimento della Reggiana, ho fatto un provino con il Bologna e sono andato poi alla Primavera dell’Ascoli. Ho firmato in seguito il mio primo contratto da Professionista con il Fano in Serie C. In due anni ho imparato molto, però, purtroppo ho avuto poco spazio. Dopo la retrocessione dell’anno scorso, a luglio ho sostenuto un provino con il Renate e mi hanno preso. Qui mi sono tolto un’altra bella soddisfazione segnando il mio primo gol in Serie C».

Comincia ora il nuovo capitolo con l’Arzignano Valchiampo. «Una nuova avventura: spero di dare il massimo. Nonostante il cambio di categoria, vivo questa esperienza con molta umiltà. Arrivo qui con la testa giusta e la voglia di fare bene mettendomi sempre a disposizione della squadra. Da questa seconda parte di stagione mi aspetto di rimanere sempre in alto alla classifica: è quello che si meritano i compagni per quello che hanno fatto in questa prima parte».

Il calcio per Sarli: sogni e obiettivi. «Il calcio è vita e passione. È quello che ho sempre fatto fin da bambino e spero di continuare a fare. Andando via a 14 anni da casa, il calcio mi ha dato molta responsabilità. Ho visitato tantissime città. Sogno di arrivare sempre più in alto possibile e, con la maglia dell’Arzignano, di centrare l’obiettivo promozione».

Altri articoli