Serie D

JUNIORES NAZIONALI. CAZZAVILLAN, ZEC E MORELLO. FINISCE 3-3 CON IL CAMPODARSEGO.

CAMPODARSEGO –  ARZIGNANO VALCHIAMPO 3-3

La Dodicesima Giornata dell’Under 19 Juniores Nazionale, giocata Domenica 19 Dicembre, termina in parità. In trasferta sul campo del Campodarsego, terzo in classifica, è di 3-3 il risultato al triplice fischio. In rete per i Giallocelesti: Cazzavillan, Zec e Morello.

TABELLINO: Magrini, Parisotto, Trevisan, Mantovani (1′ st Penzo), Parise (17′ st Campominosi), Calzati (38′ st Cocco), Cazzavillan, Zuffellato (38′ st Neacsu), Zec, Dal Bon, Lora (1′ st Morello).

Il racconto del match e il commento di Mister Basso. «Un buon risultato, al termine di una bellissima partita giocata ad armi pari con una delle squadre che finora hanno dimostrato di più in questo campionato.

La formazione di partenza è stata rinforzata con tre giocatori della prima squadra scesi a far minutaggio in vista di un loro possibile impiego nelle prossime partite. Magrini in porta, Parise al centro della difesa e Zuffellato a centrocampo sono scesi con la giusta mentalità mettendosi al servizio dei compagni e dando il massimo finché son rimasti in campo.

La partita si è infiammata verso la fine del primo tempo quando il Campodarsego è passato in vantaggio, mantenuto solo per la durata dell’intervallo visto che i ragazzi Giallocelesti sono usciti dagli spogliatoi ancor più determinati di quanto avessero dimostrato durante la prima frazione di gioco e nel giro di quindici minuti hanno ribaltato il risultato prima con Cazzavillan e poi con Zec, finalmente tornato al gol interrompendo l’immeritato digiuno che lo aveva visto protagonista nelle ultime partite.

I padovani dimostrano nei venti minuti successivi la forza della squadra e a loro volta con una doppietta tra il 19′ e il 32′ ribaltano il risultato.

E qui si è visto il carattere della squadra – aggiunge Mister Basso -. Abbiamo attaccato creando occasioni su occasioni fino ad essere premiati grazie alla rete di Morello che al 48′ insacca.

Bellissima prova di carattere e qualità, a dimostrazione che questa squadra può in questo momento convincersi di potersela giocare con tutti».

Altri articoli