Serie D

L’INTERVISTA – Luca Coghi e un Arzignano da battaglia: “I ragazzi “vivranno” la preparazione, non la subiranno passivamente”

Il nuovo preparatore atletico ci racconta come andrà ad impostare il lavoro atletico che dovrà portare la squadra ad avere una condizione ottimale all’inizio di una stagione molto ambiziosa

 

ARZIGNANO (VI) – Correre, correre e ancora correre! Una preparazione fisica adeguata è indispensabile per ogni campionato cui si voglia prendere parte. In questa stagione 2020-21 in casa FC Arzignano Valchiampo questo settore per la prima squadra sarà gestito dal prof. Luca Coghi, che non ha avuto alcun dubbio a seguire mister Spinale in questa avventura a tinte giallocelesti. In questa intervista si presenta alla sua nuova piazza.

 

Luca Coghi, sei ufficialmente il nuovo preparatore atletico dell’Arzignano Valchiampo. Benvenuto… Che sensazioni hai provato nel raggiungere l’accordo con il club?

“L’accordo l’ho raggiunto in brevissimo tempo; sapevo di voler fortemente venire qui. L’impressione che ho dopo i primi giorni è la stessa della prima volta che ho parlato coi direttori; ho trovato una società che nonostante la retrocessione ha grande entusiasmo, le idee chiare e la voglia di tornare al più presto a regalare soddisfazioni all’ambiente gialloceleste. La loro voglia di fare bene mi ha entusiasmato da subito”!

 

Quali sono state le motivazioni che ti hanno portato a scegliere questa soluzione rispetto alle altre offerte che avevi ricevuto?

“Come dicevo prima, rispetto ad altre situazioni che avevo in ballo, sono stato contagiato dall’entusiasmo e dalla serietà della società e dei suoi componenti. Per cui è stato facile scegliere questa soluzione rispetto alle altre”!

 

Tu conosci bene mister Spinale. Conoscendolo che atteggiamento credi avrà in campo la squadra che vedremo in campo nelle prossime settimane?

“Si dice sempre che la squadra rispecchia il carattere dell’allenatore. Tutti noi del gruppo staff siamo combattenti; Manuel lo era da giocatore, molto tenace, grintoso; un giocatore che ha fatto del lavoro e del sacrificio la sua forza. Con queste doti è arrivato nel calcio che conta e si è confermato ad alti livelli. Ha compiuto anche tante scelte di cuore, come quella di restare e contribuire alla rinascita del Mantova. La squadra avrà queste caratteristiche. Vincere o perdere dipenderà da molti fattori, ma quel che è certo è che l’impegno, il sacrificio e la dedizione non mancheranno mai. Saremo pure anche una squadra organizzata e conscia delle nostre capacità”!

 

Per chi non ti conosce, come dobbiamo descrivere il tuo modo di lavorare con la squadra?

“Mi piace lavorare con un minimo di scientificità, non perché ti faccia vincere le partite, ma perché ti permette di misurare i carichi di lavoro da proporre, sia all’inizio che durante la stagione, in modo pianificato. Mi piace cercare di far capire ai giocatori perché opero determinate scelte, ho molto dialogo con loro. Serve proporre bene le proprie conoscenze. La condizione fisica sarà molto importante per raggiungere i loro obiettivi. I ragazzi dovranno “vivere” la preparazione fisica, non “subirla””!

 

Infine, che messaggio mandiamo alla città e alla tifoseria affinché ci siano vicine nella prossima stagione?

“La voglia che abbiamo come staff, dirigenza e squadra deve essere contagiosa nei riguardi del pubblico: starà a noi cercare di portare più gente possibile allo stadio, compatibilmente con le regole che ci saranno. Dovremo essere noi a meritarci il loro tifo. Speriamo che le nostre prestazioni, oltre che i nostri risultati, li entusiasmino per sostenerci nei vari modi che gli sarà possibile”!

 

Nicola Ciatti

Ufficio Comunicazione FC Arzignano Valchiampo

Tel. 393/0291646 – ufficiostampa.arzignanochiampo@gmail.com

Altri articoli