Campionato_Serie_C_banner_Web

INTERVISTE. 10° PUNTATA – FRIGHETTO: “STAGIONE MOLTO FORMATIVA PER TUTTI I NOSTRI PICCOLI ATLETI”

Decima puntata della nostra nuova rubrica settimanale sui personaggi del club – Tocca oggi ad uno degli allenatori dell’Attività di Base di maggior competenza e preparazione per i nostri piccoli atleti

 

ARZIGNANO (VI) – Decima puntata della nostra rubrica sui personaggi del settore giovanile di FC Arzignano Valchiampo. Oggi scambiamo quattro chiacchiere con Antonio Frighetto, una figura molto conosciuta nell’Attività di Base gialloceleste. La sua competenza e preparazione è un grande aiuto alla crescita sportiva e umana dei nostri ragazzi.

 

Antonio Frighetto, approfittiamo di questo momento di stop forzato, per chiederti che giudizio ti senti di dare all’annata dell’Attività di Base di FC Arzignano Valchiampo dal punto di vista della loro crescita?

“La stagione è stata fino allo stop forzato molto positiva. A partire dai più piccoli annata 2013 ai più grandi dell’annata 2010. Grazie ad una attenta programmazione siamo riusciti a proporre una attività a misura di bambino differenziata naturalmente per le diverse fasce d’età. Il nostro focus è di far vivere al bambino delle esperienze divertenti che creino in loro delle emozioni positive. Noi istruttori in questo modo riusciamo a far apprendere e far acquisire le abilità tecniche e motorie con più entusiasmo”.

Per tutte le squadre dell’attività di base si tratta di un anno molto “formativo”, indipendentemente dai risultati. Come valuti questa annata in prospettiva futura?

“La stagione fin ad ora è stata molto formativa per i nostri bambini. La promozione della società tra i professionisti ci ha stimolato a migliorarci sempre di più. Ci ha dato la possibilità di giocare con bambini di un anno più grandi. Nonostante il normale adattamento del primo mese tutti le annate si sono comportate molto bene confermando l’ottimo lavoro svolto da tutti gli istruttori dello staff gialloceleste. Questa stagione permetterà ai nostri bambini di vivere esperienze diverse e molto stimolanti che permetteranno di migliorare notevolmente le loro competenze”.

Da sempre il settore giovanile rappresenta il presente ed il futuro di un club. Da quando sei in gialloceleste, che cosa ti ha colpito maggiormente di questa società sul lavoro coi giovani?

“Sono molto onorato di far parte di questa “famiglia”. La società ha voluto fortemente creare delle basi solide a partire dall’attività di base fino all’attività agonistica. Un ringraziamento va a Menti e Zanovello perché anno dopo anno hanno permesso di migliorarci continuamente dal riconoscimento di Scuola Calcio Elite alla squadra Femminile, dall’attività scolastica all’organizzazione del camp estivo, dall’inserimento di un coordinatore tecnico e di un coordinatore organizzativo all’arrivo di persone competenti sia nell’area tecnica sia in quella motoria. Il nostro staff è composto da 4 dottori in Scienze motorie e da tecnici qualificati. Un ringraziamento speciale per la passione e la professionalità che dimostrano ogni giorno va a Benetti Antonio e ai nostri istruttori: Francesco Filippozzi, Sara Bettali, Mattia Marzotto , Francesco Zoppellaro, Alessandro Mazzocco, Mohammed Yabre, Davis Bertacche, Flaminio Battisti e Gianluca Tanello”.

Tu alleni una squadra e hai il coordinamento delle attività di base. Se dovessi dare un consiglio ai tuoi ragazzi che vogliono provare ad avere un futuro in questo sport, cosa diresti loro?

“Ai bambini prima di tutto diciamo che il giocare al calcio deve essere un divertimento. Divertirsi significa dare spazio alle proprie emozioni cercando di rispettare i principi dello sport: il rispetto del compagno, degli avversari, delle persone che fanno parte della società e del materiale che si utilizza. Inoltre è necessario cercare di superare le difficoltà che incontrano senza paura ma con impegno e costanza”.

Tu hai una profonda conoscenza di questo settore giovanile. Che idea ti sei fatto sulle prospettive di crescita dei ragazzi che hanno il privilegio di far parte di questa grande famiglia?

“Ci sono molti bambini che hanno attualmente delle ottime predisposizioni per il gioco del calcio. Ma come dico sempre il talento va alimentato giorno dopo giorno con molto sacrificio”.

 

Nicola Ciatti

Ufficio Comunicazione FC Arzignano Valchiampo

Tel. 393/0291646 – ufficiostampa.arzignanochiampo@gmail.com

Altri articoli