banner-legapro

ANCHE PER LA STAGIONE 2022-2023 SARÀ FABIO NICOLÈ IL RESPONSABILE DEL SETTORE GIOVANILE GIALLOCELESTE.

Fabio Nicolè confermato Responsabile del Settore Giovanile dell’Arzignano Valchiampo. Dal 2020 è alla guida delle Giovanili Giallocelesti, affiancato da Stefano Zerbato nel ruolo di Responsabile dell’Attività di Base.

Fabio Nicolè. «Un sogno che si avvera. Potrei definire così questa difficile estate in cui tutto il Settore Giovanile dell’Arzignano Valchiampo si è ritrovato catapultato in una realtà professionistica che tutti noi, dal giorno della retrocessione, auspicavamo di tornare a vivere. Voglio fortemente ringraziare la società, il Presidente Lino Chilese e il Vicepresidente Renzo Lorenzi che, con i Consiglieri Silvano Faedo ed Enrico Gastaldello, mi sono sempre stati vicini in questi due anni appena trascorsi. Confido di poter portare avanti un passo alla volta il progetto di miglioramento del nostro Settore Giovanile, partendo dall’Attività di Base fino alla Primavera, grazie alla sinergia operativa con il Direttore Generale Matteo Togni e il Direttore Sportivo Mattia Serafini.

Non dimentico la segreteria, con Claudio Cracco e Martina Menti, braccio destro e sinistro del Settore Giovanile, che si dimostrano quotidianamente pedine essenziali affinché tutto proceda al meglio anche dal punto di vista organizzativo e logistico.

Sul campo si rinnova la collaborazione con Stefano Zerbato, responsabile dell’Attività di Base, con il quale abbiamo costruito delle fondamenta importanti per il nostro Settore Giovanile. Non voglio dimenticare Mister, giocatori, genitori, dirigenti, che sono stati con noi in questi due anni e che per diversi motivi non continueranno la loro esperienza calcistica ad Arzignano. Ognuno di loro è stato un tassello importante per la nostra società e sempre dovremo dire grazie per quanto hanno dato ai colori Giallocelesti.

Tutto l’ambiente si sta preparando al meglio per questa annata tra i Professionisti. Vengono i brividi solo a guardare un ipotetico Girone del Campionato Primavera e non vediamo l’ora di iniziare. Gli allenatori, i collaboratori, i dirigenti, i genitori sono carichi per partire e tutti noi continueremo a lavorare con il desiderio che il sogno continui».

Altri articoli