L’attaccante gialloceleste, tra i migliori anche nel sanguinoso ko ingenuamente rimediato in terra friulana, analizza la partita che ha interrotto il positivo filotto, e volta pagina pensando già alla sfida di domenica al ‘Dal Molin’ contro la Virtus Bolzano

 

ARZIGNANO (VI) – Ha fatto harakiri l’Arzignano Valchiampo nell’ostica trasferta friulana di Carlino. Poco da aggiungere. Si è sbagliato l’approccio alla partita, ed il Cjarlins Muzane, più voglioso e determinato, ha vinto probabilmente con merito. Anche se il rammarico è davvero tanto perché con un pizzico di attenzione in più a livello difensivo e di precisione in fase offensiva, un successo che sarebbe stato oro colato per la classifica era veramente alla portata degli uomini di mister Di Donato. Per analizzare il bruciante ko che ha interrotto la serie di cinque vittorie di fila e riaperto qualsiasi discorso promozione, se mai fosse stato chiuso, abbiamo coinvolto uno dei senatori del gruppo, bomber Raphael Odogwu, senza dubbio l’ultimo a mollare nella sfida di ieri.

Raphael, ieri è arrivato il ko per 4-3 sul campo del Cjarlins Muzane… Che partita è stata?

“Giornata storta per tutta la squadra, con davvero troppi errori individuali, e poca fame agonistica… Probabilmente non ci aspettavamo tutta questa fame da parte degli avversari. Sbagliando”.

Sconfitta che arriva dopo cinque vittorie di fila. Come va interpretata nel percorso stagionale?

“Una sconfitta che brucia e che fa molto male. Dopo tante partite di altissimo livello, una sconfitta nel percorso ci può anche stare. Siamo fortunati che siamo ancora in testa alla classifica nonostante la classifica, anche se il gap si è ridotto sensibilmente”.

Nel prossimo turno sarete impegnati in casa contro la Virtus Bolzano. Che partita dobbiamo aspettarci e quale dovrà essere lo spirito da vedere in campo?

“Loro sono un’ottima squadra che gioca bene al calcio. Vengono da due sconfitte consecutive un po’ inaspettate, quindi avranno voglia di riscattarsi e fare una grande partita. In più, come ho visto dall’esultanza degli avversari di ieri, adesso tutti mettono davvero un qualcosa in più per cercare di battere la capolista e rovinarle i piani. Ciò che è certo è che lo spirito da vedere dovrà essere molto diverso da quello visto ieri, bisogna tornare subito ad avere la fame che ci ha portati fin qua”.

Come possiamo definire fino a questo momento la tua annata?

“La mia annata penso sia abbastanza positiva. Magari partita non molto bene, ma nel girone di ritorno le mie prestazioni sono cresciute, soprattutto grazie al cambiamento di modulo che c’è stato. Mi piacerebbe fare qualche altro gol in queste rimanenti quattro partite, ma baratterei molto volentieri i miei gol con la vittoria finale…”.

Siamo arrivati davvero alla fase decisiva. Che input lanciamo alla città di Arzignano per starvi vicini in questo rush finale?

“Spero venga molta gente nelle due rimanenti partite casalinghe a vederci. Perché abbiamo fatto una grandissima stagione, la seconda di fila a questi livelli, e con il supporto della gente possiamo dare un qualcosa in più per raggiungere l’obiettivo”.

 

Nicola Ciatti

Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo

Tel. 393/0291646 – ufficiostampa.arzignanochiampo@gmail.com