Dopo il successo in extremis sull’Union Feltre, i giallocelesti sono ora chiamati dalla super sfida esterna sul campo dell’Adriese prima della classe. In campo domenica pomeriggio alle 14.30 al “Bettinazzi” di Adria, ancora dubbi su Panzani e Valenti

ARZIGNANO (VI) – Siamo solo alla seconda giornata del girone di ritorno, ma la partita che chiama in causa questa settimana l’Arzignano Valchiampo non può essere considerata come tutte le altre. Sì, perché stavolta si gioca sul campo della prima della classe, quell’Adriese che finora si è confermata come la squadra più continua nel rendimento e nei risultati, e che si trova con merito al primo posto della classifica con ben sei lunghezze di vantaggio proprio sui giallocelesti e sul Campodarsego. Ovvio che sarebbe molto importante vincere per provare ad accorciare il divario già importante, ma al tempo stesso non deve essere considerata come la gara della vita, proprio perché di partite ne mancano ancora tantissime. I ragazzi di Daniele Di Donato sono reduci dalla vibrante vittoria casalinga contro l’Union Feltre, mentre i rodigini dal pareggio nel ruvido derby con la Clodiense. I numeri dicono che finora l’Arzignano si sta confermando maggiormente “squadra da trasferta”: lontano dal “Dal Molin” infatti sono arrivate ben cinque vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta, con la squadra in serie positiva esterna da sette gare. Sul fronte opposto i numeri confermano però anche tutta la forza dell’avversario che si affronterà domenica pomeriggio alle 14.30 allo stadio “Luigi Bettinazzi” di Adria: davanti ai propri tifosi i blugranata hanno conquistato ben sette vittorie, con solamente un pareggio ed una sola sconfitta, proprio contro l’Union Feltre alla terzultima giornata del girone di andata. Nella gara di andata, alla seconda giornata, le due squadre terminarono in pareggio, 2-2: al “Dal Molin” Adriese che provò a scappare sullo 0-2 coi gol di Del Piccolo e Aliù, coi giallocelesti a rimontare nel finale con i gol di Lombardi e Maldonado.

INTERVISTA MISTER DANIELE DI DONATO

Daniele Di Donato, nell’ultima partita avete giocato al “Dal Molin” con il Feltre, vincendo per 1-0 in pieno recupero. Che valutazioni ti senti di fare del risultato e della prestazione della squadra?

“La prestazione della squadra è stata a mio avviso abbastanza buona: sapevamo della difficoltà della partita, per l’alto valore dell’avversario. Ci siamo ritrovati subito con gli infortuni di Valenti e di Panzani, non era facile poi per noi giocare su un campo veramente ghiacciato. Abbiamo trovato tante difficoltà, ma la squadra ha reagito bene in un momento un po’ particolare della stagione. Per la voglia e per la caparbietà personalmente do un voto alto ai ragazzi, faccio loro i complimenti”

Avete ritrovato la vittoria dopo quattro partite. Come valuti il momento della squadra?

“Siamo ripartiti dopo la sosta: la prima partita è sempre la più difficile. Ci tenevamo a vincere per continuare a sognare, volevamo vincere in casa nostra e ci siamo riusciti”

Nella prossima partita giocherete in trasferta lo scontro al vertice con l’Adriese. Che partita dobbiamo aspettarci? Che caratteristiche dell’avversario dovrete tenere sotto maggiore attenzione?

“Giocheremo contro la prima della classe e sarà ovviamente una partita molto difficile, dove non potremo sbagliare davvero nulla. Ma nemmeno loro possono permettersi passi falsi, perché se vincessimo noi riapriremmo qualche discorso… Sarà una partita a scacchi. Chi sbaglierà meno vincerà: speriamo di riuscire a vincere e accorciare la classifica. Loro sono una squadra forte, con due individualità di peso come Aliù e Marangon là davanti che fanno davvero la differenza”.

Dopo metà campionato, che idea ti sei fatto delle ambizioni della tua squadra. Dove credi che potrete arrivare?

“Cerchiamo di fare il nostro massimo, fare più punti possibile e sbagliare meno che possiamo. A maggio poi tireremo le somme e vedremo che campionato abbiamo fatto. Sappiamo di avere le qualità per ambire a qualcosa di importante, ma dobbiamo limitare i troppi errori che ci hanno contraddistinto e purtroppo limitato nella prima parte di campionato. Non c’è più tempo per recuperare, e ogni partita ha un valore molto importante!”.

Sarete al completo o ci saranno defezioni?

“Dovremo valutare l’entità degli infortuni di Valenti e Panzani: se recupereranno anche loro, saremo al completo”.

 

Nicola Ciatti

Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo

Tel. 393/0291646 – ufficiostampa.arzignanochiampo@gmail.com