Reduci da due positive vittorie di fila contro Trento e Cjarlins Muzane, i giallocelesti tornano a giocare lontano dal “Dal Molin”, dove finora hanno ottenuto ben quattro vittorie esterne, un pareggio ed una sola sconfitta. Pienamente recuperati Munaretto e Panzani, in porta out Tosi per squalifica, ma è pronto Dani. Con la Virtus si gioca sabato alle 14.30 al “Righi” di Bolzano

ARZIGNANO (VI) – Tempo di trasferta altoatesina per un rilanciato Arzignano Valchiampo, che, dopo aver finalmente ritrovato la vittoria casalinga al “Dal Molin” nella delicatissima sfida con l’ostico Cjarlins Muzane, torna ora a viaggiare, e lo fa andando a far visita ad una delle formazioni più in forma dell’intero campionato, la Virtus Bolzano. Tre risultati positivi nelle ultime quattro giornate per il prossimo avversario di capitan Fracaro e soci, che eccezion fatta per lo stop maturato sul campo della forte capolista Adriese, ha pareggiato col Feltre, vinto in casa col Levico Terme, ed espugnato il campo della Clodiense. Massima allerta dunque, per un avversario in salute e per un campo tradizionalmente ostico per chiunque: finora in casa gli altoatesini hanno collezionato ben vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta, tra l’altro nel match d’esordio stagionale col Campodarsego. Anche i giallocelesti sono reduci da due vittorie di fila, una a Trento ed una casalinga coi friulani del Cjarlins, e paiono aver finalmente scacciato i fantasmi di un momento reso difficilissimo dalle due amarissime sconfitte casalinghe con Campodarsego e Cartigliano.

INTERVISTA MISTER DANIELE DI DONATO

Daniele Di Donato, domenica l’Arzignano ha giocato in casa con il Cjarlins Muzane, vincendo per 2-1. Che partita è stata, che valutazioni ti senti di fare sulla prestazione della squadra?

“Partita difficilissima. Nel primo tempo abbiamo fatto una grandissima prestazione! Fino al rigore contro, avevamo davvero fatto una partita quasi perfetta. Quel piccolo errore ci è costato caro, abbiamo subito rigore ed espulsione. Anche se c’è da dire che l’espulsione di Tosi è stata sicuramente esagerata. Lì è subentrata un po’ di paura, e abbiamo subìto qualche pericolo di troppo. Alla fine però la prestazione dei miei ragazzi è stata ottima, si sono calati molto bene nella partita che dovevano fare: hanno giocato molto bene la palla nel primo tempo, e nella ripresa, in inferiorità numerica hanno difeso con l’elmetto la fondamentale vittoria”.

Come valuti il momento complessivo della squadra?

“Lo valuto molto positivamente. Come detto, nel primo tempo col Cjarlins Muzane abbiamo offerto una prova di carattere, mentre nella ripresa abbiamo saputo soffrire tutti insieme fino alla vittoria, che volevamo davvero ad ogni costo. Veniamo quindi da due vittorie sicuramente molto importanti, ma ora voltiamo pagina in fretta, non c’è davvero tempo di compiacersi”.

Nel prossimo turno sarete infatti impegnati in trasferta a Bolzano. Che partita dobbiamo aspettarci e quale dovrà essere lo spirito da vedere in campo?

“La Virtus Bolzano viene dalla vittoria di Chioggia e da un ottimo momento! Come detto, dobbiamo dimenticare le ultime due positive partite e prepararci per la battaglia di sabato, perché questo sarà. Lo spirito deve essere sempre quello di una squadra da battaglia: finalmente abbiamo capito che dobbiamo metterci nelle stesse condizioni degli avversari anche in quanto a corsa e cattiveria agonistica, perché le nostre qualità sono innegabili”.

Sarete al completo o ci saranno defezioni?

“Recupereremo Panzani e Munaretto, in generale mancherà solo Tosi per squalifica. Siamo in un buon momento complessivo, chi giocherà farà sicuramente bene”.

Nicola Ciatti

Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo

Tel. 393/0291646 – ufficiostampa.arzignanochiampo@gmail.com