Marco Burato con Riccardo Tolio

Rinforzo importante in mezzo al campo, elemento di grande esperienza in categoria, formatosi nel vivaio del Chievo Verona e reduce dal successo coi veronesi della Virtus. Il neo gialloceleste: “Arrivo qui per continuare a vincere”.  Il ds Serafini: “Era proprio l’elemento che ci mancava”

ARZIGNANO (VI) – Nuovo colpo di mercato dell’Arzignano Valchiampo, che mette a disposizione di mister Di Donato anche il centrocampista Marco Burato.

Il nuovo calciatore gialloceleste nasce a Soave, in provincia di Verona, il 25 maggio del 1993. Alto 173 cm per 72 kg di peso forma, è un centrocampista di piede destro che può giocare indifferentemente da mediano o da mezzala, con interessanti doti anche offensive.

Cresce calcisticamente facendo tutta la trafila del settore giovanile del Chievo Verona, dove milita per oltre dieci anni. Sfiora la finale scudetto Primavera e colleziona anche un paio di convocazioni in prima squadra.

Nel 2013/14 passa in prestito prima al TrissinoValdagno (Serie D), per poi passare a dicembre alla Triestina (Serie D).

Dalla stagione 2014/15 inizia il suo corposo percorso con la maglia della Virtus Verona, dove rimane per quattro stagioni, diventandone uno dei pilastri. Con la maglia rossoblù veronese conquista per tre anni la qualificazione ai playoff, mentre nel torneo appena concluso, come noto, la promozione in Serie C.

DICHIARAZIONE DS MATTIA SERAFINI

“Marco è un calciatore estremamente duttile, e personalmente mi ha sempre colpito moltissimo per quello che riesce sempre a trasmettere in campo. E’ pure molto intelligente. Si tratta di una tipologia di giocatore che ci mancava, sotto il profilo dell’agonismo e dell’intensità. Ci potrà dare una grande mano e sono sicuro che potrà rivelarsi davvero molto utile nella prossima stagione. Gli do il mio più caldo benvenuto, da parte mia e del direttivo, perché sono davvero felice possa essere con noi”.

INTERVISTA

Marco Burato, sei un nuovo giocatore dell’Arzignano Valchiampo. Che sensazioni provi dopo questo accordo?

“Sono molto emozionato, perché sia il presidente Chilese che il ds Serafini mi hanno fatto capire fin da subito che puntavano forte su di me. Sono entusiasta di questa opportunità, e sto già guardando all’inizio della stagione con grande fiducia. Spero che Arzignano possa essere una scelta che mi porti a raccogliere ulteriori grandi soddisfazioni”.

Quali motivazioni ti hanno portato a scegliere questa soluzione rispetto alle altre proposte che avevi ricevuto?

“Dopo l’interruzione del rapporto con la Virtus Verona sono stato contattato da diverse società. Nel frattempo però ho ricevuto la chiamata dell’Arzignano, col ds Serafini che mi ha fatto sentire da subito parte importante del progetto che stava nascendo. Quando ti chiama una società così, seria, sana, reduce dalla vittoria dei playoff, e negli ultimi anni sempre al top, non c’è nemmeno da pensarci! Ho scelto subito questa soluzione, una piazza prestigiosa che punta a vincere, e questo è proprio quello che voglio: vincere ancora”.

Per chi non ti conoscesse, come descriveresti il Burato dentro e fuori dal campo?

“Non mi piace parlare di me dentro al campo: preferisco che tutti voi possiate vedermi giocare, e poi farvi un’idea delle mie caratteristiche. Fuori sono un ragazzo solare, che la mattina, per quanto possibile compatibilmente con gli impegni sportivi, cerca di dare il suo contributo all’azienda agricola della famiglia. Spero davvero che al più presto possa formarsi un gruppo unito, perché alla fine è sempre questo a fare la differenza”.

Quali dovranno essere le ambizioni del club nella prossima stagione?

“Per la rosa che abbiamo dobbiamo cercare di far bene, puntando al massimo. Proveremo a vincere, se non ce la faremo direttamente ci proveremo coi playoff. Conosco già molti dei miei nuovi compagni, so che sono dei bravi ragazzi, e che vediamo lo sport nello stesso modo. Se andremo tutti nella stessa direzione, i risultati arriveranno”.

Da un giocatore di talento come te ci si aspetta sia che tu faccia gol e che soprattutto li faccia fare ai tuoi compagni. Che messaggio ti senti di mandare ai tuoi nuovi tifosi?

“Cercherò di ripagare la fiducia della società, cercando di mettere a disposizione il mio talento, fare più gol possibile, e cercare magari di farne fare tanti ai miei nuovi compagni”.

Nicola Ciatti

Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo

Tel. 393/0291646 – ufficiostampa.arzignanochiampo@gmail.com