Vi presentiamo due figure importantissime nello staff della Prima Squadra gialloceleste: il vice allenatore ed il preparatore atletico, i due più stretti collaboratori di mister Italiano

ARZIGNANO (VI) – L’unione fa la forza. Un modo di dire che calza a pennello per descrivere la filosofia che regna nello staff tecnico dell’Arzignano Valchiampo: Vincenzo Italiano è il mister, colui che ha sempre l’ultima parola su tutto, ma al suo fianco, a strettissimo contatto, operano quotidianamente due figure indispensabili per l’armonia dello spogliatoio e per la continua crescita della squadra. Parliamo del vice allenatore Daniel Niccolini e del preparatore atletico prof. Alberto Griggio.

 

Siamo giunti ormai alla fine della stagione sportiva, ma il bello arriva adesso. Come sta l’Arzignano Valchiampo dal punto di vista fisico e mentale?

NICCOLINI: “Siamo in un buon momento psico-fisico: arriviamo ai playoff con la giusta carica. Queste ultime gare hanno dimostrato che stiamo bene!”.

GRIGGIO: “I ragazzi stanno bene, continuano ad allenarsi al 100% in ogni seduta di allenamento, sanno che ci sono ancora alcuni obbiettivi da raggiungere e siamo carichi per questi playoff!”.

Che bilancio ti senti di tracciare di quest’annata, dal punto di vista dei risultati conquistati e soprattutto della crescita della squadra?

NICCOLINI: “È stata una stagione in linea con i programmi. Abbiamo cullato a lungo anche il sogno di vincere il campionato, e questo vuol dire che abbiamo fatto un ottima stagione, riuscendo a valorizzare tanti giocatori, mandandone in goal ben sedici diversi e riuscendo a battere tanti record di questa società. Inoltre possiamo vantare il miglior attacco del campionato e la miglior differenza reti complessiva”

GRIGGIO: “Abbiamo fatto decisamente una grande stagione, siamo stati in corsa per lunga parte del campionato per poterlo vincere. Abbiamo raggiunto gli obbiettivi preposti e siamo davvero soddisfatti del lavoro fatto”.

Ci racconti il clima che si vive nello staff della prima squadra, e quali credi siano le peculiarità più importanti di questo staff?

NICCOLINI: “C’è una grande clima di sintonia e unità d’intenti. Ci confrontiamo spesso sia su cosa proporre in allenamento e di conseguenza durante la partita: la grande professionalità, la dedizione al lavoro e la grande passione che abbiamo per questo sport cerchiamo di trasmetterla alla squadra per fargli capire che senza impegno e sacrificio non si ottiene niente. Cerchiamo di proporre un calcio ragionato, coinvolgendo i ragazzi, cercando di renderli tutti partecipi con l’idea che si vince riuscendo a fare un goal in più degli avversari dimostrazione, come dicevo, che siamo il miglior attacco del girone”.

GRIGGIO: “Siamo uno staff unito, con tanta voglia di lavorare, ci confrontiamo spesso tra di noi. Coinvolgiamo tutti i ragazzi facendogli capire l’importanza del lavoro settimanale in campo e dell’impegno che devono mettere in ogni cosa che fanno se vogliono migliorare giorno dopo giorno. Cerchiamo quindi di darci e di dare ad ogni componente della squadra degli obbiettivi da raggiungere”.

Ci parli nello specifico del tuo ruolo all’interno dello staff? Come interpreti questa figura così importante e specifica?

NICCOLINI: “Sono il vice allenatore e per questo devo ringraziare mister Italiano che ha avuto fiducia nei miei confronti e mi ha dato questa grande opportunità appena terminata la carriera da giocatore, ed ovviamente anche la Società che ha permesso che ci potesse essere una figura come la mia nella squadra. Cerco sempre di metterci il massimo impegno e professionalità in tutto quello che faccio, cercando di imparare il più possibile dal mister! Avendo smesso solamente l’anno scorso di giocare, mi piace molto essere partecipe dentro lo spogliatoio, dove con la mia esperienza posso dare consigli utili ai giocatori”.

GRIGGIO: “Il ruolo del preparatore fisico è un compito che deve, per quanto mi riguarda, andare a completare il lavoro che il mister svolge in campo. C’è sempre un confronto costante con il mister ogni giorno, lo ascolto molto e apprezzo tantissimo la fiducia che mi ha dato da quando lo conosco. Sono molto contento della possibilità che mi è stata data quest’anno, devo ringraziare lui e la Società che mi hanno permesso di lavorare sempre in condizioni ottimali”.

Come descriveresti il tuo rapporto con questo ambiente e questo club?

NICCOLINI: “Mi sono trovato molto bene con tutti: è un ambiente sano, si lavora molto bene, senza troppe pressioni, sembra di stare in famiglia grazie anche alla partecipazione di Piero, Lino e Bepi che cercano di non farci mai mancare niente. Credo che quando si ottengono determinati risultati il merito sia di tutti: staff, giocatori e tutti gli addetti ai lavori”.

GRIGGIO: “In questa società mi sono trovato sin da subito bene, ci hanno accolto subito a braccia aperte. E’ una società sana in cui si può lavorare bene. Tutti i dirigenti e gli addetti ai lavori ci hanno sempre seguito e sostenuto, sono davvero molto felice e soddisfatto di questa stagione sportiva!”.

Ufficio Comunicazione ASD Arzignano Valchiampo