L’estroso esterno d’attacco gialloceleste si gode la prima partita intera dopo tanto tempo e la doppia cifra, ma fa autocritica sulla prova casalinga contro i friulani. Ora direzione Feltre con forti motivazioni per il finale di stagione

ARZIGNANO (VI) – Ha giocato una partita intera dopo tantissimo tempo, ed Andrea Raimondi contro il Tamai ha proposto senza dubbio una prova incoraggiante, sfiorando il gol in due occasioni e trovandolo prima dell’intervallo, seppur con la complicità di una deviazione. Per lui una grande gioia personale, che però non si sposa al meglio con una prestazione di squadra che stavolta, al contrario di altre volte, non ha proprio convinto: assieme all’esterno d’attacco padovano parliamo della prova coi friulani, del momento della squadra e delle prospettive della gara di Feltre di domenica prossima.

Andrea, ieri l’Arzignano Valchiampo ha giocato in casa col Tamai, pareggiando per 1-1. Come valuti il risultato e la prestazione?

“Il risultato è più o meno giusto, la prestazione stavolta non c’è stata, potevamo fare molto meglio”.

Siamo arrivati a quattro gare dal termine della stagione. Come possiamo valutare il percorso finora compiuto dalla squadra?

“La squadra ha sempre mostrato un gran calcio durante tutto l’anno, è stato un ottimo percorso”.

Per te un gol importante col Tamai. Come valuti la tua partita e in generale la tua stagione?

“Ho dato quello che potevo, non giocavo novanta minuti da molto tempo, ma potevo fare anch’io sicuramente meglio: la mia stagione non è andata male, anzi, dopo un anno e mezzo di stop per infortunio sono contento, ma penso che potevo fare anche di più, nonostante un po’ di problemini fisici”.

Domenica prossima trasferta a Feltre. Che partita ci aspetta?

“Col Feltre sarà una partita difficile, d’altronde come tutte fino alla fine, noi sicuramente faremo di tutto per migliorare la nostra prestazione rispetto a quella di ieri”.

Quale dovrà essere la dimensione dell’Arzignano Valchiampo in questa fase finale della stagione, e in generale nel futuro?

“In questo finale dobbiamo cercare di vincere tutte le partite per salvaguardare il terzo posto che è veramente il minimo per quanto prodotto quest’anno. Per quanto riguarda il futuro è presto per parlarne, prima vediamo come finirà questo campionato e poi si vedrà”.

Ufficio Comunicazione Arzignano Valchiampo